venerdì 30 settembre 2011

Varese Triathlon 2012

TESSERIAMOCI !!!
Vorresti diventare un triatleta?
Sei un triatleta?
Sei un guerriero?
Vuoi unirti ai nostri allenamenti?
Vuoi unirti alle nostre bevute post allenamento o post gara?
ALLORA UNISCITI A NOI !!!


volume a manetta e poi... PLAY



Uomo... vieni con me... 
IronGuzzo ti aspetta per combattere in allenamento,
in gara e... al bar eh eh eh!


for info: www.varesetriathlon.it

martedì 27 settembre 2011

Il luogo delle idee!!!

Allora piaciuta l'idea del video di presentazione de La Fulminea Mountain Lab.?
Venerdì sono tornato nella mia terra vicentina per assistere alla "PREMIERE" durante la folle cena sociale de La Fulminea, la mia società di running catapultata nel futuro, come quelli di Ritorno al Futuro... anzi di più!!!
Discorso a parte andrebbe fatto sulla birra bevuta... eh eh ma penso sia meglio sorvolare!!!

Ora avanti con altre nuove idee, appena finito un altro video, a breve altra "PREMIERE"... non dico nulla però, stay tuned in IronGuzzo!

Mi sta inoltre scuotendo la testa un'altra idea, follemente pazza, dico solo due parole.. Sponsor e conquista di un sogno...
Anche per questo, se riesco a mettere giù bene le idee... sarete i primi a saperlo!

Idee e creatività, forse la soluzione a tanti momenti bui, in cui non si vede la luce... chissà se comincio a sfruttarle bene queste due parole......... magari la svolta lavorativa potrebbe arrivare!

Parlando di sport, ieri ritorno all'attività dopo due... eh sì ben due settimane di sosta!!!
Ci sta, dopo Mergozzo ero scarico e non avendo obiettivi... andava benissimo così.
Corsa e oggi bici, domani nuoto e poi grande obiettivo del fine settimana chiamato.... OKTOBERFEST!
Sì perchè essere triatleta vuol dire anche divertirsi, mangiare, bere!!!

See you
Guzzo

venerdì 23 settembre 2011

La Fulminea Mountain Lab.

E' nata...... Siamo nati.... La vetta ci aspetta... La vetta sarà nostra!!!

mercoledì 21 settembre 2011

No testa, no gara!

Ma porca miseriaaaaaaaaaaaaaaa... che testaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!
IronGuzzo voleva terminare la sua stagione di triathlon con una gara bellissima a Jesolo ma... ma.... ma... ho aspettato troppo a fare l'iscrizione e ieri sera mi sono accorto che sono CHIUSEEEEEEE!!!
Raffica di IronInsulti a me stesso... se mi muovevo prima magari...........
Peccato volevo correre contro il fortissimo Meccatronic from Marostica (VI) ma mi toccherà rimandare all'anno prox (anche perchè le avrei prese di sicuro... eh eh eh)!


A questo punto, si guarda al futuro, bersaglio puntato verso il periodo running e le tantissime gare podistiche che ci saranno!!!
Eccitazione poi fra il popolo dei triatleti per l'imminente finale mondiale a Kona, Hawaii (forza Daniel Fontana, facci vivere un sogno!!!).

Auguro a tutti tanto sano sport e se volete fare una gara... iscrivetevi subitooooooooo!
See you
Diego

domenica 18 settembre 2011

Settimana post impresa

Cosa fa un triatleta come me, la settimana dopo aver raggiunto con enorme soddisfazione un grande traguardo che si era prefisso???????


Una beata e sacrosanta MAZZA!!!
...a parte un fenomenale evento che racconterò nel prossimo post...
Eh Eh... tra gambe in full optional di acido lattico e crampi, poca voglia di allenarmi, feste della birra e cene varie... è volata una settimana con score pari a 0 nei km di allenamento.
Vabbè ci stà, ora però va alzato di nuovo lo scudo, nuovi nemici sotto forma di nuove sfide stanno per avvicinarsi!!!

Ne approfitto per salutare tutti i nuovi lettori del blog di IronGuzzo, stay tuned e continuate a seguire le mie follie sportive!!!

Bye
Guzzo

mercoledì 14 settembre 2011

Triathlon 70.3 Mergozzo 2011 - The RACE

continua...
IronGuzzo issa il Jolly Roger... il giudice suona la sirena... inizia il mio primo Mezzo Ironman... che la battaglia abbia inizio!



Grande Guzzo sei un grande... sei partito proprio nel mezzo della tonnara!!! Per chi non la conosce... ecco delle foto (by SUSI) di cosa i triatleti intendono con tonnara e perchè è simile ad un incontro di wrestling. 


Attivata modalità sopravvivenza... botte in testa, sulla schiena, testa fuori per capire cosa succedeva, bolle, bolle, bevo, bolle, mani, piedi, corpi, non capivo 'na minchia, impossibile nuotare con ritmo all'inizio.
Per fortuna dopo il caos iniziale trovo un paio di metri quadri liberi e mi ci infilo dentro, riesco finalmente a nuotare col mio ritmo, all'inizio solo braccia. Per fortuna a lato ci sono piccole boe bianche che ci indicano la via verso le nostre Colonne d'Ercole, due boe arancio che indicavano  che potevi tornare indietro... Come pesci siluro saette mi passano (anche sopra) alcuni staffettisti... azz... provo ad aumentare il ritmo ma vado un po' in affanno e bevo il mio solito litrino di acqua batteriologica.
Finalmente giro la prima boa, che pace, siamo in pochi, si nuota bene, giro la seconda... evviva si nuota bene!!! Stikazzi però penso, se nuoto nell'eden del nuotatore vuol dire che o sono morto o sono quasi ultimo.... Alzo la testa e vedo davanti a me a 50mt un bel gruppone, dietro fortunatamente sparsi altri atleti, sarò stato a due terzi del plotone. Nuoto con regolarità, cercando di seguire le boe bianche alla mia destra... ad un tratto non le vedo più... mah ora arriverà penso... nada, non vedo le boe... mah... proviamo a vedere dove sono... alzo la testa e mi trovo a fianco della canoa del giudice praticamente al centro del percorso... Okkazzo, dico, ho leggermente cannato la direzione, vabbè, qualche centinaio di mt in più fa solo che bene alla salute!!! Mi rimetto dritto, anche perchè vedo il gonfiabile all'uscita dall'acqua...
Sarà stata l'acqua bevuta o sarà stata la tensione... ad un tratto sento salire dalle caviglie Alien e all'improvviso fuori la testa e sparo un IronRutto di quelli imperiali, se ci fosse stato il pubblico mi avrebbe anche applaudito. Dicono che i sismografi abbiano segnalato leggere scosse in zona Varese domenica ma non sanno il perchè... eh eh eh pazzesco a momenti annegavo!!!
Libero dell'aria che avevo in corpo non mi resta che far scaldare un po' le gambe per prepararle alla bici... via dritto verso il gonfiabile e... arrivatoooooooo... prima frazione andata!






1.9km in 42min 11sec

Uscendo vedo Katia e tutto gli amici e compagni del VaTri che mi incitano... grazie ragazzi mi avete dato una carica energica!
Katia incoraggia IronGuzzo
Fuori dall'acqua mi aspettavano 500 fottutissimi metri da fare scalzo, in salita e con la muta...
Arrivo ansimante in zona cambio, con calma tolgo muta, su calze, scarpe, casco, pettorale e via.
All'uscita il fans club si era spostato in massa per incitarmi... grazie ancora ragazzi... con calma attacco una pedalina e via, inizia la seconda parte della battaglia!!!
90km, due giri da fare, regola fondamentale NO DRAFT, non è possibile fare la scia, niente ciucciare le ruote a quello davanti, vietato attaccarsi al culo degli altri ciclisti!
Per la prima volta mi ero programmato cosa e quando integrarmi, così via mezza barretta e giù a bere, all'inizio metto un rapporto agile come consigliato da Anto, poi comincio a ingranare e a buttarmi a bomba sulle appendici, velocità di crociera molto alte, 37km/h... 41km/h... 34km/h... azz le gambe rispondono benissimo, sarà stata la settimana di scarico ma vanno come non mai!
Davanti a me solo un tale Gianni (così lo salutavano i compagni) nr.106 che mi precede di una ventina di metri, da dietro qualche proiettile mi passa a velocità ipersonica con delle bici che, se guardano bene, ancora oggi trovano la mia bava attaccata!
Il percorso è facile, piattone, le uniche salite sono due cavalcavia, sinceramente meglio del previsto per me, almeno avrei avuto più gambe per la corsa. Giro di boa in zona Cardezza, rifornimento e poi l'incognita vento. Tutti ne parlavano i giorni prima, il famoso vento del lago che distruggerà orde di triatleti!!
I primi km passano lisci ma poi il maledetto arriva, porca l'oca!!! Il capitano informa di allacciare le cinture... è prevista turbolenza!!! Giù a uovo sulla bici cerco di passare indenne alle folate...

Ad un certo punto di follia da fatica, chiedo aiuto a Paul Cayard, chiedo se mi conviene strambare o se stare di bolina... il saggio skipper mi risponde: Caro IronGuzzo... sono solo cazzi tuoi! Grazie Paul!
Arrivo al secondo giro di boa e gli amici urlano come dei pazzi, saluto e me ne ritorno indietro, secondo giro!
Non ne sento la necessità ma come letto in giro e programmato mangio e bevo ancora, sempre in posizione, media alta, non pensavo di aver fatto una gamba così durante gli allenamenti estivi.
Ultimo giro di boa... ok Anto consiglia che a 10km dall'arrivo devo mettere un rapporto agile, lo faccio prima perchè comincio a sentire le gambe un po' stanche e non voglio esplodere in corsa... vedo la zona cambio... devo fare uno slalom fra un pullman che si era schiantato su una macchina a 500mt dalla ZC... giù dalla bici... è fatta anche la seconda!!!

90km in 2ore 39min 13sec media dei 33.9km/h

Eccomi in ZC e poi in partenza per la mezza maratona finale... Grazie Moreno per il videooooo!

video

Iniziano altri 21 lunghissssimi km, il pensiero va al mio pb sulla mezza.... 1ora e 41... azz vuol dire che per due ore sarò ancora in gara e sarà durissima, però mai mollare, inizia il momento O CORSA O MUERTE! 
Lanciato verso il primo km vado bene, il percorso è strapieno di triatleti, chi al primo, chi al secondo di tre giri. Dopo 1km la velocità di crociera diminuisce tantissimo, la fatica salta fuori come il coniglio dal cappello del mago Silvan!
Ok Guzzo, rallentare vuol dire sopravvivere... rallento!
Incrocio Anto a lato della strada che bestemmia e mi dice... Guzzo ti lascio lo scettro!!! Cazzo Anto ha mollato perchè non era al massimo... e io come cacchio faccio a finire??? 
IronGuzzo attiva la modalità chi la dura la vince... 
Incrocio Nicola che mi dice: Dai che è finita!!! Eh eh ho riso per 1km, grazie della spinta Nico!!!
Incrocio Kekko e Antonio, li vedo molto bene, io sono stabile alla mia velocità e sopravvivo!
Incrocio Vittore che al suo primo triathlon soffre ma non molla 1cm!


Come da premeditazione, ad ogni ristoro mi fermo, bevo coca e acqua o sali e acqua e riparto a bumbazza. Tanti mi passano, pochi ne passo... ma non me ne frega una benemerita sega, l'IronObiettivo è arrivare!
Un po' palloso il percorso... 3.5km lungo il lago e ritorno. Come da abitudine per togliere il pensiero dalla fatica comincio a scherzare con i volontari (ho chiesto più volte birra o prosecco ma dicevano sempre che era finito), con chi guardava (spettacolari i cinque crucchi in una curva che esutlavano come avesse segnato Klinsmann), urlo al primo uomo e alla prima donna VAI VAI VAI, incito chi vorrebbe mollare.
Ad ogni giro di boa in centro a Mergozzo esplode l'urlo dei supporters e il grande speaker Dario Daddo urla sempre il mio nome... esaltazione sportiva per IronGuzzo.
Fra docce e spugnaggi inizia l'ultimo giro... ecco la velocità supersonica a cui andavo.... (grazie Moreno x il Video)
video

Vengo riconosciuto dal grande amico di blog Marco from Svizzera che mi urla... VAI UOMO... eh eh con accento di Bellinzona. Saluto ma penso di averci messo 5min a capire chi era... poi mi doppia e facciamo 1mt assieme, lui andava velocissimo, io rotolavo come una botte piena di Chianti.
Incrocio per l'ultima volta Nicola, lo vedo stanco ma benino, Kekko fa cenno che Caronte lo aveva raggiunto e lo stava traghettando agli inferi sportivi, Antonio fa cenno del decapitato, Vittore è una maschera... 
Prendo l'ultima spugna non per dissetarmi o bagnarmi ma per asciugarmi, tolgo cappellino e occhiali, mi asciugo la fronte grondante... voglio uscire bene in foto sotto il traguardo!
Eccolo... lo vedo là in fondo... a 300mt comincio a piangere dalla gioa... porca vacca ce l'ho fatta!
Sento i supporters esplodere con un urlo... inizio ad alzare le braccia al cielo in segno di conquista... e prendendo esempio da un altro grande campione prima dell'arrivo IronGuzzo diventa Usain Guzzo Bolt!!!




Riparto e passo sotto il traguardo... 
GRANDE GUZZO CE L'HAI FATTA! 

SEI FINISHER!!!


21km in 2ore e 02min

Ecco immortalato il mio total time

Ritiro medaglia e maglietta, fiumi di lacrime abbracciando Katia, lacrime piene di soddisfazione, orgoglio, consapevolezza di aver centrato un grande obiettivo sportivo, ad un anno da quando ho iniziato!


Mi sparo al volo la birra che l'Ale mi aveva promesso, mai birra è stata più buona, ricevo i complimenti da  Debby, Susi, Moreno, Anto, Ale, Anna, Francy, dai compagni di avventura anche loro esausti!
Spettacolo orgasmico... ho chiuso il mio primo mezzo ironman!!!
Mi sparo un piattone di pasta e poi devo volare al gazebo Compex per farmi un 20min di elettrostimolazione o rischiavo di non riuscire più a camminare!

Che dire... BRAVO IRONGUZZO! Hai lottato per arrivare qua e ce l'hai fatta!

Thanks in primis su tutti a Katia, per avermi sopportato i giorni prima della gara in cui la tensione era altissima e per avermi sempre incitato e invogliato per raggiungere questo obiettivo. Averti a fianco conta tanto per me, anche perchè altrimenti chi mi terrebbe lo zaino mentre gareggio??? eh eh
Grazie e FORZA come sempre a mia mamma, lei non lo sa ma ogni volta che sono un po' in crisi penso a lei e tutto si sistema... lei molto più GUERRIERA di me!
Thanks a tutti gli amici che sono venuti già dalla mattina presto per vedere le mie pazzie e a tifarmi per tutta la giornata.
Thanks ai compagni del Varese Triathlon per il supporto morale e per le risate che mi fate sempre fare!!!
Thanks Susi e Francy per le bellissime foto!!!
Thanks a Kekko per i molti km e le chiacchierate fatte assieme in vacanza per preparare questa benedetta gara... a bumbazza guerriero!
Thanks a tutti quelli che hanno voluto essere informati anche da lontano se ero rimasto vivo o no...
Thanks per finire a me... bravo Diego hai conquistato quello che volevi!

Sono andato lunghissssssssimo... sorry
Ciao
IRON FINISHER GUZZO

martedì 13 settembre 2011

Triathlon 70.3 Mergozzo 2011 - Il pre-gara

Good Luck IronGuzzo
Che figata... che goduria... che fatica... che viaggio!!!
Questi sono il riassunto dei commenti che potrei fare su questa splendida ed indimenticabile mia impresa sportiva!

IronGuzzo già sul campo di battaglia di Mergozzo (VB) dal sabato, ritiro pettorale, pacco gara, controllatina al percorso swim, zona cambio ricerca di un hotel non prenotato, agitazione a mille, trovato caravan in un campeggio, litigata mega con Katia (scusa!), carbo-load con spaghetti al ragù e poi a letto... speriamo di riuscire a dormire questa notte!!!
La notte passa stranamente bene, riposo alla grande, sveglia presto, agitazione a mille, colazione dove incontro altri triathleti e poi via verso la zona cambio, dove i compagni del Varese Triathlon si stanno preparando e stanno allontanando la tensione, ognuno col il suo rito....
Preparo la mia zona cambio con calma, bici con inserita una marcia leggera per partire più agile, scarpe allineate, cappellino, Garmin e integratori pronti!
Inizia il briefing, la tensione sale ancora, qualche battuta con Kekko, Nicola e Antonio, qualche consiglio da SuperAnto, qualche utilissima cazzata con gli amici venuti a vedermi... grazie ragazzi!!!
Su la muta, su la cuffia e occhialini e via in fila alla registrazione atleti, sembrava il nostro miglio verde... Tensione altissima, si cerca di scherzare ma è difficile non pensare che fra pochi minuti inizierà la più lunga e dura impresa sportiva che io abbia mai fatto!!!
Dentro la muta siamo circa a 45°, caldissimo, sudiamo come beduini nani giapponesi... esistono??? mah... e non vedo l'ora di buttarmi nel lago.
Con gli altri pensiamo alla soluzione migliore di come affrontare la prima parte di nuoto, se stare al centro della tonnara o a lato... ma l'agitazione ci fa dire 1.000 cose e forse solo una con senso... CI VEDIAMO ALL'ARRIVO PER LA BIRRA!!! Ci scambiamo l'in bocca al lupo e relativo in culo alla balena... ora sono solo.
IronGuzzo è prontissimo, IronGuzzo pensa al culo che si è fatto quest'estate, anche in vacanza, a quanto sudore è evaporato dalla pelle, alle ore in solitaria a macinare km, pur di arrivare pronto a questa gara.
IronGuzzo issa il Jolly Roger... il giudice suona la sirena... inizia il mio primo Mezzo Ironman... che la battaglia abbia inizio!

Antonio, Kekko, Nicola e IronGuzzo

La tensione sale
A domani per il racconto della gara!
Stay tuned
Iron Finisher Guzzo

domenica 11 settembre 2011

Mergozzo 2011... ALIVE - SOPRAVVISSUTO!!!!

Aspettando il post.

IronGuzzo c'è, contento, orgoglioso, soddisfatto, eccitato, dilaniato, finisher!!!
Ce l'ho fatta... ho finito il mio primo Triathlon Medio a Mergozzo (VB).

1.9km nuoto 90km bici e 21km corsa

Dettaglio Prestazione


ArrivoPosizione Assoluta134°
 
 Tempo Totale05:26:23.90
 
 CategoriaS3

 Posizione Categoria20°
 
  
FrazioniNome Frazione
SwimT1BikeT2Swim
00.42.1100.01.4202.39.1300.00.5802.02.19
185°154°173°76°171°
1900--90--21097
2m 13s/100m--33.91 Km/h--5m 47s/Km



L'arrivo di IronGuzzo in Bolt style!!!



mercoledì 7 settembre 2011

Spirito Guerriero

Lui è il grande Bress... lui è Bress di Corsa... lui è il mio Motivatore... lui è il mio Run-Presidente!!!
In lui si è reincarnato lo Spirito Guerriero di un antico samurai giapponese che, assieme alla sua inseparabile katana, sconfisse da solo mandrie di nemici, anche dopo essere stato colpito più volte dalle spade avversarie!


Motivazione a mille, cattiveria a diecimila... lui è Bress!!!



lunedì 5 settembre 2011

Pensieri, dubbi, certezze...

Manca una settimana al grande evento... almeno per me la prova sportiva più dura e impegnativa mai affrontata e cominciano, come ovvio, i dubbi, le incertezze, le domande a cui non sai dare risposta...
Ce la farò ad arrivare alla fine???
Mi sarò allenato abbastanza???
Quanti e quali integratori dovrò prendere???
Quando li devo prendere???
A quanto devo andare durante la frazione in bici???
E di corsa sto tranquillo o vado a manetta???
Sarà bello o pioverà???
etc etc etc....

Una certezza è che in questi ultimi due mesi mi sono allenato molto e, penso, abbastanza bene, quindi spero di vederne i risultati domenica.
Altra certezza è quella di sapere sempre vicina Katia con il suo tifo e la sua motivazione, voglio passare sotto l'arrivo anche per vederla piangere... eh eh eh
Ulteriore certezza sarà il tifo di amici e compagni, a distanza gli ultras della zona vicentina i seguiranno... GRANDIIII!!!!

Vai con l'ultima settimana, finger cross e in culo alla balena.
L'importante, comunque, sarà DIVERTIRSIIIIIIIIII!!!!

Ciao
IronDubbioso Guzzo

giovedì 1 settembre 2011

Ferie o allenamento??? Mah...

Goduria nr.1
Porcaccia quanti allenamenti!!!
Lo avevo detto che dopo l'iscrizione al 70.3 di Mergozzo erano solo ed esclusivamente cazzi miei... e così è !

Con Katia abbiamo appena finito due settimane di vacanza, tranquille perchè non avevamo programmato nulla di speciale, una settimana ad Avellino e qualche giorno in Trentino, a Dorsino.
La prima settimana è passata in modo semplice da descrivere: allenamento la mattina e poi mozzarelle di bufala!!!
Eh eh che buone che sono, ne ho mangiate a bancali, anche se so che non sono il pasto ideale di un atleta!!!
Montevergine conquistata!
Come allenamento mi sono sparato un bellissimo giro in bici da Avellino fino a Benevento andate e ritorno, in mezzo alle famose nocciole della zona, su una strada con pochissime macchine e in continuo sali-scendi-piatto.
Tornato ad Avellino dopo un 65km, ho proseguito seguendo la strada fatta dal GIRO d'ITALIA quest'anno e ho raggiunto Mercogliano, da dove inizia la salita per Montevergine.
Porcaccia che fatica all'inizio la strada va su in modo spezzagambe, poi si calma un po' ma non molla fino alla cima. Durante la salita ancora le scritte a terra post-giro, spettacolo mi immaginavo la gente al lato che mi incitava e io solo in fuga con dietro Basso e Contador che mi inseguivano... eh eh visioni e isterismi da fatica!!!
Nei giorni seguenti ho fatto anche un ottimo combinato bici-corsa e una nuotata nella bella piscina comunale con tetto che si apre vicino allo stadio.
Premio per ogni allenamento le mozzarelle di bufala... che buoneeeeeeeee... da me richieste in ogni istante seduto a tavola... meglio i bocconcini secondo me, quelle piccoli, che a differenza di quelle da 250gr le considero più gustose!!!
Lasciata Avellino ci siamo diretti a Dorsino (TN) a casa della triatleta del Varese Triathlon Anna, dove ci aspettava con il guerriero Kekko (sempre del VaTri) e l'esplosiva sorella Francesca.
Già dire Trentino è una garanzia di posti spettacolari, e appena arrivati ne abbiamo l'ovvia conferma.
Paesi da cartolina, paesaggi unici, pulizia, ordine, manco una maledetta scritta sui muri come fanno i coglioni qua da noi... un'altro mondo praticamente... eppure è Italia.... mah!
Unico neo della zona era il malefico campanaro che alle 6.00 ci sparava una compilation di scampanamenti a bumbazza che, nel caso non li avessi sentiti, li riproponeva alle 7.00, poi basta tutto il giorno... maleficoooooo!!!
Con Kekko il primo giorno abbiamo fatto l'uscita in bici che da giorni avevamo programmato, cioè arrivare a Madonna di Campiglio, dove il mitico Pirata fece la sua ultima grande fatica, prima che lo ammazzassero distruggendolo pubblicamente e abbandonandolo.


La fatica è stata tanta per arrivare, siamo arrivati fino a Passo Campo Carlo Magno proprio sopra a Madonna di Campiglio, però con lo spettacolo che le montagne ti sanno dare e la cura con cui qua la gente tiene i paesi non ci pensavamo, giù di pedalate e via su strade mitiche.
Spettacolo nella strada al ritorno ho finalmente trovato la mia meta, la mia città, la mia patria, le coordinate gps dove vivrò.... guardate il cartello e capirete...


IronGuzzo e la sua Iron City... spettacolo reale, e non un fotomontaggio.... eh eh!!!

Il giorno dopo ci siamo sparati un bel giro del Lago di Molveno, un 10km di su e giù spezza fiato ma bellissimo, lungo un percorso che costeggia tutto il lago.
Abbiamo concluso poi il giorno dopo con un 60km di cui 15km uno dietro l'altro in un'infinita salita per tornare ad Andalo, lunghissima, faticosissima, dove abbiamo lottato contro rabbiosi-crucchi-mtbiker che ci hanno sfidato... io ad un certo punto sono esploso come una micetta in salita, Kekko ha tenuto alto i colori italiani e gli ha fatto vedere solo i freni posteriori della sua Ridley... grandeeeee!!!!

Goduria nr.2
Dato che non c'erano le mozzarelle, ho sostituito il pasto con Strudel, mangiato a bancali, buonissimo!!!

Abbiamo trovato anche il tempo di buttarci al parco avventura sopra Molveno, su imbragatura e moschettoni e via da un albero all'altro a 10mt da terra... una prova estrema per le mie vertigini!!!
Da buon iron non ho mollato neanche lì... volevo capire se riuscivo a domare le vertigini ma soprattutto perchè avevo davanti l'Anna e sorella Francy che facevano il percorso prima di me... IronGuzzo avrebbe mai potuto farsi prendere in giro e farsi battere da due donne??? Piuttosto mi segavo in due le mani, ma dovevo stare su su quelle corde di acciaio!!!

video

A 10mt appesi ad una corda...
Vacanze finite, Mergozzo vicino vicino, ora è iniziata la fase di scarico, ora inizieranno i pensieri, le preoccupazioni, i dubbi, le paure, la voglia di partire e combattere per quelle lunghissime 70.3 miglia!

Stay tuned
IronGuzzo