mercoledì 19 ottobre 2011

Il Capezzolo del Corridore

Vi chiederete... ma che minchia di titolo è questo?
Avete mai sentito parlare del CAPEZZOLO DEL CORRIDORE????
Bhè molti di voi che leggete questo blog, siete sportivi (chi runner e chi triatleta), quindi sicuramente sapete di cosa sto parlando.
Per chi invece non ha mai corso, il CAPEZZOLO DEL CORRIDORE è una parte del corpo che, se non se ne tiene conto, provoca gli stessi disastri di crampi e vesciche!
Vi chiederete... ma che minchia è?
Praticamente... per chi corre, soprattutto quando le distanze aumentano, è mooooolto consigliato proteggere i capezzoli con vaselina o con qualche altra crema lubrificante (si anche quelle che avete acquistato da Maurizia Paradiso vanno bene, basta che proteggano... eh eh).
Vi chiederete... ma a che minchia serve?
Praticamente... lo strofinare del suddetto CAPEZZOLO DEL CORRIDORE con la maglietta, fa sì che dopo un po' di km, oltre a diventare duri come il marmo, i capezzoli diventano incandescenti come la lava del vulcano da quanto arrossati sono!
Vi chiederete... ma per che minchia ci dici questo?
Praticamente... perchè sabato, quando ho fatto il giro del lago di Varese di 28km di corsa, ho dimenticato a casa la cremina magica by PrismaPoint.it, e il dolore che avevo a fine corsa era realmente paragonabile ad un crampo o ad una vescica... porca miseriaaaaaaaaa!!!
Vi chiederete... quindi?
Praticamente... se non vuoi diventare come lui...
lui...
lei...
o lei...

...quando vai a correre, non fare come IronGuzzo, proteggiti il CAPEZZOLO DEL CORRIDORE!!!


15 commenti:

  1. io direi non che cazzo di titolo ma che cazzo di foto! spero solo che non sia il tuo! :)

    RispondiElimina
  2. Visto che in alcune circostanze sono arrivato al traguardo con due macchie di sangue sulla canotta posso sostenere con cognizione di causa che preferisco di gran lunga una vescica od un crampo !

    RispondiElimina
  3. @stefano: no no vai tranquillo, i miei sono più belli hi hi hi

    RispondiElimina
  4. @rocha: porcaccia pure il sangue... dì la verità però, quanto orgoglio c'era nell'arrivare mostrando orgoglioso le ferite di guerra!!!

    RispondiElimina
  5. non riesco a capire se è un post scientifico o della minchia :)

    cmq ecco il mio rimedio low cost: vasellina e scotch carta!!! non sporchi le magliette con la vasellina e si toglie senza dolore :)

    meditate gente meditate :)

    RispondiElimina
  6. @tosto: ovviamente è un post di minchia.... minchia!!!
    Ma lo scotch non si stacca col sudore????

    RispondiElimina
  7. provare per credere,... mi ringrazi poi quando ci vediamo :)

    RispondiElimina
  8. MA CHE SCHIFOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Io preferisco 'lei...'

    RispondiElimina
  9. nel triathlon quando la metti la vaselina, fai in tempo dopo la bici?...domanda della minkia?:-)

    RispondiElimina
  10. ehehehehehheheeheh gli ultimi capezzoli in foto avevano proprio bisogno della cream daino featuring prismapoint!! eehheheeh

    RispondiElimina
  11. @tosto...proverò proverò, poi te faccio sapè

    RispondiElimina
  12. @master... Buongustaiooooooooooo

    RispondiElimina
  13. @teo.... Si mette tutto prima, sperando che resista... Cmq secondo me i body sfregano meno delle megliette... Che risp di minchia... Eh eh eh

    RispondiElimina
  14. @bress... Daino di prisma foreverrrrrrrrrrrr

    RispondiElimina
  15. Vi chiederete....ma se uno anziche' fare il corridore fa il netturbino...possiede il capezzolo del netturbino ?
    Io me lo chiedo...

    RispondiElimina