lunedì 12 marzo 2012

LMHM 2012 - The Race Part 1

Lory The Warrior and IronGuzzo
Ovvero... quale folle atleta partirebbe da casa già con le gambe che fanno male, sapendo che deve farsi una mezza maratona???
Si parte presto da casa, io, l'immancabile Katia e tutto il vestire possibile, sia per il freddo che per il caldo che una mezza-via, non riesco a capire che tempo sarà... direzione Stresa (VB), sul Lago Maggiore, qui ci sarà l'arrivo per i quasi 2.000 runner.
Dopo un gira e rigira in cerca di parcheggio, via col ritiro pettorale, organizzazione che si capisce già che sarà spettacolare... poi si traghetta verso Verbania (VB) e la start-line... traghetto gratis per chi ha il pettorale, pieno zeppo solo di gente che parla di tempi, velocità, pb, gare...
A Verbania mi trovo con alcuni compagni del Varese Triathlon, la nostra Guerriera Lory e Marco, il 100esimo, Antonio road to mara di Barcellona e Massimo.
Fa freddino, l'aria fredda mi fa tremare letteralmente, spero che il sole faccia a botte con le poche nuvole e si apra definitivamente scaldandomi un po'.
Pisciata d'obbligo pre gara e poi via a scaldarci...
Qui la prima grande esaltazione della giornata... dato che indossavo la canotta gialla de La Fulminea, il sempre presente fotografo Andòcorri mi urla "Uè fulminatooooooo, fermati qua che ti fotografo"... grandeeeee Andò, un'ondata di energia mi invade, sorrido, mi esalto e mi metto in posa... ecco lo scatto degno della copertina di Runner's World!!!
Energiaaaaaaaaaaa!!!
Mi butto dentro la griglia, c'è già tantissima gente, sono distantissimo dalla partenza, manco vedo il gonfiabile, sento però le urla degli speaker che ci incitano "su le mani tutti i runner facciamoci sentireeeeee!!!" (sembrava di essere un sabato sera all'Aida a Jesolo con Cristiano vocalist!!!).
Oggi si corre senza Garmin, libero dai pensieri... mi faccio dare un mega bacio di in bocca al lupo dalla Katia e poi mi racchiudo in preghiera: "O divina canotta gialla, tu che racchiudi dentro il tuo tessuto e sotto la scritta nera il segreto del potere, della forza e della follia... fai in modo di convogliare in me, oggi, tutte queste caratteristiche e farmi arrivare infondo a questi maledetti 21km... che qua ho già male alle gambe ancora prima di partire porca ******!!!"

3... 2... 1.... SBANG si parte...

A domani per il resto del racconto, ho visto i balconi del Bress aperti e devo andare ad avvisarlo che deve chiuderli..................

Stay Tuned
IronFulminatoooooo Guzzo

9 commenti:

  1. Nooooooooo e te me moi così????
    Fantastica la preghiera fulminea!!

    Vecio all'ironMan France, dal 21° km in poi della maratona ricordati le frasi di Cristiano dell'Aida..."MOLLE SULLE GAMBE, FARFALLE NELLA TESTA"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MOLLE SULLE GAMBE, FARFALLE NELLA TESTA.... eh eh vedo che siamo passati tutti da quelle parti... eh eh!!!

      Elimina
  2. ahahahah Alvin, sei un truzzo!! come si direbbe a Milano!!
    Guzzo, qualche anno fa corsi quella gara, davvero bella!! ricordo che anche ai tempi avevo il ginocchio dolorante, al ristorante mi ero sparato una doppietta di aulin e birra.
    figata pazzesca! uhuhuh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. azz Aulin e Birra credo ti proiettino nello stesso stato in cui erano alcuni pazzi all'Aida!!!

      Elimina
  3. Ciao rocciaaaaaa!!
    Grandioso e gran bella foto ;) ci siamo divertiti.
    A presto!!!!
    Lory

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Loryyyy... sembriamo quasi degli atleti seri.. eh eh!!!

      Elimina
    2. Eheheh a bombazzaaaaa!!!!

      Elimina
  4. Atz... vedo con piacere che i jingle dei vocalist sono uguali, e attuali, anche lì... adesso arriva anche il bress neh ;-)
    Guzzo a quando la part2, dai che mi si scalda la birra...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Bress una volta faceva le ripetute in discoteca.... dal veronese a jesolo erano tutte sue!!!

      Elimina