lunedì 25 ottobre 2010

Corsa verso le porte dell’inferno

Sabato altra uscita di running in zona vicentina, uscita che già dai giorni prima si prevedeva alla muerte, dato il programma da seguire!!!
Alberto e Bress
Dato che il motto è non mollare… si parte, centro di Zanè (VI), ore 8.45, carichi, sorridenti.
Primi 5km andatura riscaldamento (4:43min/km al terzo km è sempre riscaldamento???) su strade dove non ero mai passato, assurdo, a pochi km da casa mia sembrava quasi di essere in Toscana!!!
Il mio Aldo Rock personale, alias il motivatore, alias Bress, comincia a svelarmi altri segreti sulla corsa, sul respiro, sugli allenamenti… e io che pensavo che la corsa fosse solo “metto un paio di scarpe e vado”.
Cominciano le salite, “azz se è dura correre in salita”, ma non si molla, obiettivo avvicinarsi al percorso della Novello Race per entrare all’inferno e iniziare la serie dei 2.000mt a tuono.
Bress in action
Arriviamo in zona “Vivai Dalle Rive”, zona collinare splendida vicino a Thiene (VI) e il Bress si veste da novello Caronte e mi traghetta fino alla porta dell’inferno… “al BIP del Garmin, scatenate l’inferno!”.
Si inizia con i primi 2.000mt…
"vai vai vai vai vai" continuavo a ripetermi…
"ragiona però non esagerare che poi devi farli altre tre volte…"
"vai vai…"
Alberto in fuga già dai primi metri.
azz come corre, prima o dopo ci riuscirò a starci dietro”…
Bress resta con me. 
azz come fa a correre e ad avere fiato anche per parlarmi!!!
I due runners maratoneti
Molto duri ma per fortuna si recupera per 1.000mt, troviamo due giovanotti di 50anni che corrono, vengono dalla maratona del Lago di Garda dove l’hanno chiusa in 3ore e 28min… da pauraaaa… io boccheggio, loro di corsa sembra siano al bar con cappuccio brioches e gazzetta…
azz è solo questione di allenamento, concentrati nel recupero e nel seguire la tua andatura!!!
Bress & Guzzo in action
Resisto, non mollo, vado in una sorta di difficoltà nel tirar aria nei polmoni che assomigliavo più ad una pompetta per gonfiare i materassini (quella che si usa con il piede) che un runner… cmq mai mollare, i compagni di allenamento vanno giustamente in fuga, con calma li raggiungo.
Giunge poi il momento soprannominato bombardino… provo delle maltodestrine per vedere se mi fanno male o le sopporto, in previsione mezza maratona…
Bress: “al massimo vomiti!
Runner 52enne: “ma sai che ad alcuni fa venire la diarrea???
"Azz speriamo non dovermi fermare a lato della strada a comcimare questi bei campi, penso non sarebbe stata una bella scena, poi con Bress che si aggira con la fotocamera… !!!"
Oramai ero completamente avvolto dalle fiamme dell’inferno, ma non sapevo che per uscirne avrei dovuto combattere così tanto…
Pit stop al cimitero
Forse la pausa fontanella è stato un presagio, ma io non ci ho fatto caso… la sosta è stata fatta nella fontanella del Cimitero di Zugliano (VI), io, Bress, Alberto e una signora con relativi fiori e relativo flacone del Vernel per prendere l'acqua… spettacolo!
Bress: “al BIP del Garmin, scatenate l’inferno!” (ultimi 2.000mt a tuono)
Grazie alla lepre davanti a me di vari mt (Alberto) e ai preziosi insulti di Bress corro corro corro, è durissima, faticosa, le gambe non vanno, corro, stringo i denti, completamente all’interno del tunnel della fatica, non so come uscirne, corro…
Bress mi indica un pilone distante da noi, la nostra finish-line, “azz quant’è distante”, corri motivati, penso sia stato il momento più difficile mai incontrato da quando corro, le gambe non giravano, la testa manco che manco…

Foto emblematica del mio stato psico-fisico
Ci prova anche Alberto ad insultarmi ma nulla, volevo andare più forte ma non andavo!!!
Fortunatamente raggiungiamo il pilone, finitaaaaa, sìììììì, ora ultimo km di defaticamento poi arrivo!

Gli ultimi 2000...
Alla fine ce l’ho fatta, distrutto, ammaccato, ma orgoglioso, soddisfatto

16.2km in 1h 22m 39s media di 5:06min/km
5km riscadamento + 4volte 2km al max + 1km recupero

Se penso poi che non è stata la solita corsa tutto in piano ma con dentro varie salite, sono moooooolto soddisfatto!
Ovviamente un GRAZIE enorme ad Alberto e Bress per la motivazione, la carica, l’energia, la pazienza, la simpatia che mi hanno trasmesso!
Io e Alberto... i pirati sono arrivati!!!
Ora ultima settimana prima della Novello Race, una gara fra pirati dove ci si contenderà l’ultimo barile di rum, alla muerteeeeeeeee!!!

See you
Guzzo

I dettagli dell'allenamento

4 commenti:

  1. amore, che orrore!!! "...riscaldamento su strade CHE non ero mai passato"!!! tesoro, sarai ancora affaticato dalla tua prova di sabato... eheheh!
    correzioni grammaticali a parte, amore non mi schiattare, ti prego... ok allenarsi per la novello race, per la mezza maratona, per la maratona di NYC e infine per il tuo sogno IRONMAN, ma io ti voglio tutto intero... :)) bacio!

    RispondiElimina
  2. Ovvio che torno intero... un po' scassato magari ma torno!!! sai che il motto è MAI MOLLARE, vero??? e sai a cosa mi riferisco...

    RispondiElimina
  3. lo so, lo so... stai tranquillo... io imparo da te! ;)

    RispondiElimina
  4. uomo il motto e' non si molla di 1cm.

    RispondiElimina